EnglishΕλληνικάΕspañolčeštinaDeutschItalianoNederlandsSlovenščina

Lenka Puh

Pioniera nel campo dell'ergonomia e del processo di lavoro.

Su di me


NOME: Lenka Puh

NAZIONE: Slovenia

CITTA': Ljubljana

NAZIONALITA': Slovena

BACKGROUND: Percorso universtario

AZIONE/SETTORE: Imprenditrice Sociale

POSIZIONE:Proprietaria di società Jazon , Presidente della Cooperativa per lo sviluppo Etri

ORGANIZZAZIONE:  Company JazonDevelopment Cooperative Etri

 

Il mio Background e la mia carriera

Ho creato la mia società, denominata Jazon, nel 1989, dedicata inizialmente alla fornitura di materiale da ufficio e all’offerta di soluzioni per l’archiviazione di documenti. 

Dal 2005 abbiamo iniziato ad assumere persone portatrici di varie forme di disabilità e dal 2006 ci siamo trasformati in impresa sociale. 

A partire dal 2010 abbiamo risentito della crisi economica globale, e abbiamo perso numerosi clienti. Abbiamo sviluppato così Etri, un modello innovativo di business. Etri si configura appunto come una cooperativa incentrata sullo sviluppo di servizi innovativi che consentono l'inclusione sociale nelle comunità locali della Slovenia, con particolare attenzione all’ecologia, l’ergonomia e lo sviluppo di un’ economia etica. 

Fino ad ora la cooperativa è in crescita e ha fatto crescere la comunità locale. Attualmente Etri raccoglie 6 organizzazioni legalmente riconosciute e impiega 63 persone. Nell’ultimo periodo abbiamo triplicato il numero dei nuovi posti di lavoro.

Abbiamo creato posti di lavoro per persone disabili (ad esempio persone affette da sindrome di 

Asperger o da malattie invalidanti come la sclerosi multipla) che precedentemente erano state escluse completamente dal mondo del lavoro. 

Le mie competenze professionali riguardano sopratutto l’ergonomia e i processi di lavoro; nel 2011 ho messo a punto un modello di processo di lavoro ergonomico che combinava questi due aspetti e l’ho presentato all’estero il mio modello. 

Da quel momento abbiamo migliorato i processi ergonomici di molti contesti sociali: da quelli che i occupano di riabilitazione a quelli che riguardano la prevenzione e la salute nei luoghi di lavoro; le nostre soluzioni tutti permettono alle imprese di ridurre i costi e contemporaneamente di rispondere alle responsabilità sociali e di adempiere agli obblighi di legge. 

Siamo tra i pionieri della cosiddetta economia circolare. Per questo motivo la società Jazon e la cooperativa Etri hanno ricevuto numerosi riconoscimenti. Il modello di impresa proposto da Etri si è diffuso in tutta la Slovenia. Stiamo costruendo una società migliore e più inclusiva.

 

La mia esperienza

Sono convinta che nessun imprenditore possa avere successo senza il supporto dall’ambiente circostante. 

Per quanto mi riguarda, posso dire che la chiave del mio successo è stata il sostegno offertomi dalla mia famiglia: mio padre, mia madre, i miei fratelli e  mio marito. 

Inoltre non sarei mai riuscita a sviluppare la mia azienda senza l’aiuto dei nostri investitori: 

persone che lavoravano in grandi imprese statali, troppo avanti in età per avviare un’attività in proprio, ma che hanno visto delle potenzialità in noi giovani, e  che per questo motivo hanno finanziato il nostro progetto. A quel tempo infatti era molto difficile ottenere finanziamenti dalle banche; per questo motivo per noi è stato assolutamente cruciale poter contare su un sostegno esterno.

 

 

Le mie abilità

La mia competenza chiave è la capacità di innovare. Io sono una innovatrice in tutto ciò che faccio.

In secondo luogo ho sempre voluto dimostrare di essere in grado di provvedere a me stessa e alle persone che mi circondano.

Con la mia esperienza ho voluto dimostrare che è possibile creare valore aggiunto nel mercato e crescere come azienda. Per un’azienda è assolutamente necessario non fermarsi in attesa di nuove opportunità, ma piuttosto occorre cercare e sviluppare sempre nuove soluzioni.

 

Consigli e suggerimenti

Personalmente, penso che ogni imprenditore è un individuo speciale, diverso dal resto delle altre persone. In generale, in Slovenia ci non sono abbastanza imprenditori. Per diverso tempo l'imprenditorialità in Slovenia è stata percepita con termini negativi, soprattutto a causa di alcuni ''magnati '' che hanno distrutto diverse aziende. Ci si è dimenticato che l'imprenditorialità è una realtà positiva e che serve a costruire una società migliore. 

Da qualche tempo, i dirigenti che ottengono i maggiori riconoscimenti dal punto di vista sociale sono coloro che gestiscono le aziende possedute da altri e non piuttosto imprenditori che avviano la loro azienda. 

Personalmente, non conosco molte imprenditrici che operano nel mio paese. In Europa sono molto più numerose. Qui un’imprenditrice spesso è tale perché ha sposato un imprenditore. Realisticamente, non si può davvero avviare un’impresa con la stessa rapidità con cui  la moglie di un imprenditore diventa lei stessa un’imprenditrice. Forse questo dipende dal fatto che è le donne in un certa fase della vita fanno un passo indietro e gli uomini prendono l'iniziativa. 

E' anche vero che il successo nel mondo degli affari è misurato soprattutto in termini finanziari, e non piuttosto secondo gli aspetti che le donne perseguono con maggiore attenzione: avere bambini, la conservazione della natura, la soddisfazione personale. Le donne hanno bisogno di un ambiente lavorativo che sia saldo economicamente e che consenta loro di avere una famiglia. Neanche le imprenditrici capaci amano esporsi finanziariamente, a meno che non sia realmente necessario per l'azienda.

 

 

 

  • Default
  • Title
  • Random
load more hold SHIFT key to load all load all

  • Default
  • Title
  • Random
load more hold SHIFT key to load all load all

Per accettare o rifiutare i cookies su questo sito, clicca su uno dei link seguenti