EnglishΕλληνικάΕspañolčeštinaDeutschItalianoNederlandsSlovenščina

Kajsa Ollongren

Vicesindaco di Amsterdam 

Su di me


NOME: Kajsa Ollongren

NAZIONE: Olanda

CITTA': Amsterdam

NAZIONALITA': Olandese

BACKGROUND: Università

AZIONE/SETTORE: Politica, settore pubblico

POSIZIONE: Vicesindaco di Amsterdam, Assessori agli affai economici, arte e cultura

ORGANIZZAZIONE: City Council Amsterdam

 

Il mio Background e la mia carriera

Ricopro la carica di vicesindaco di Amsterdam e sono l'assessore per Economia, Arte e Cultura. Ho studiato storia all’università di Amsterdam. Dopo aver conseguito un Master in Francia, non sapevo quale strada intraprendere. 

Così ho deciso di seguire i corsi in affari internazionali presso Clingendael. Come dipendente pubblica ho lavorato per 20 anni a L'Aia. Ho prestato servizio presso diversi ministeri. Mi piace contribuire alle cause sociali, al bene pubblico, vicino alla sfera politica.

Sono stata segretario generale del Ministero degli Affari Generali di due governi, e ho lavorato per i ministri Balkenende e Rutte. Da molto tempo faccio parte del partito democratico D'66. Nel 2003, sono arrivata al quinto posto della mia lista elettorale. Una grande esperienza. Tuttavia i risultati di quelle elezioni sono stati i peggiori che avesse mai registrato il D'66, di conseguenza non sono riuscita a diventare un membro del parlamento. Tra l'altro, se fossi stata eletta, avrei dovuto smettere il mio lavoro di pubblico ufficiale: non è possibile abbinare i due ruoli. 

La natura di queste funzioni sono diverse: i pubblici ufficiali svolgono un ruolo esecutivo e consultivo, un membro del parlamento stabilisce e controlla le politiche del governo.

Nel 2014 ho avuto la possibilità di diventare assessore del consiglio comunale di Amsterdam. Quindi, in una posizione di potere decisionale. 

Anche se sei il segretario generale del ministero, e quindi la persona con maggiori responsabilità, lavori sotto la responsabilità di un ministro, dietro al sipario. Come assessore sono la sola responsabile di me stessa, anche quando mi trovo sotto i riflettori dei dibattiti pubblici. Posso prendere decisioni e seguirne la loro realizzazione. Quindi, ho molte più possibilità di realizzare progetti importanti.

 

La mia esperienza

Amo ciò che faccio e sono spinta dall’ interesse verso il bene pubblico. Uno dei miei progetti in ambito economico è il programma Startup Action di Amsterdam. Consiste sostanzialmente nell’offrire servizi per l’avvio di start-up a livello sia nazionale sia internazionale; sono start-up che hanno una seria prospettiva di crescita, e che contribuiscono allo sviluppo di soluzioni su quattro temi sociali come: la mobilità urbana, la vitalità urbana, l’economia circolare e la salute urbana. Ecco di cosa si occupa questo programma: messa in rete di attività economiche legate agli alloggi, sostegno, mentoring, formazione ed eventi, assieme alla comunicazione diretta alle organizzazioni e alle imprese, finanziatori e proprietari di immobili. Il Dipartimento dell’Economia affari ha principalmente a che fare con la creazione di posti di lavoro e, secondo me, deve occuparsi anche di chi è lontano dal mondo del lavoro. Per esempio: mi piace fare in modo che i rifugiati in possesso del permesso di soggiorno possano accedere rapidamente alla formazione e al lavoro. Non vogliono dipendere dai sussidi sociali. Ma anche l’arte e la cultura sono aspetti importanti del mio lavoro. Non voglio restare chiusa nella torre d'avorio del municipio; io e il mio staff amiamo risolvere i problemi insieme alla gente.

 

 

Le mie abilità

Non ho mai avuto un obiettivo specifico da perseguire, né una modello di ascesa professionale da scalare. Questo modello ha funzionato abbastanza bene nel mio caso. Nei miei ultimi due incarichi, ho voluto lavorare in modo impeccabile, riuscendo a realizzando tanto, ma anche imparando molto e, soprattutto, provando anche piacere nel lavoro che svolgo.

Ogni quattro anni si tengono sono nuove elezioni, dove tutto può accadere. Io afferro tutte opportunità che mi si parano davanti.  

Nutro molte ambizioni per il ruolo della politica in Amsterdam. E l’ambito in cui amo lavorare.

 

Consigli e suggerimenti

La partecipazione attiva alla vita politica conta più uomini che donne; lo stesso avviene nei massimi livelli amministrativi e nelle posizioni di governo. E’ un peccato.

In questi ambiti ci sono donne che hanno grandi capacità; devono solo avere il coraggio di perseverare nel raggiungere i livelli superiori.

Il mio consiglio: siate ben consapevoli di quello che volete, ma allo stesso tempo siate flessibili e sperimentate. Non potete sapere in anticipo se un’attività è quella giusta per voi. Per questo motivo di tanto in tanto è necessario saper rischiare. Se non rischiate, non conoscerete mai i vostri punti di forza.

 

  • Default
  • Title
  • Random
load more hold SHIFT key to load all load all

  • Default
  • Title
  • Random
load more hold SHIFT key to load all load all

Per accettare o rifiutare i cookies su questo sito, clicca su uno dei link seguenti