EnglishΕλληνικάΕspañolčeštinaDeutschItalianoNederlandsSlovenščina

Ayfer Orhan

Esempio di una giovane donna che ha trasformato i suoi sogni in realtà, mettendo assieme il lavoro retribuito  e quello volontario con  gli immigrati.

Su di me


NOME: Ayfer Orhan

NAZIONE: Olanda

CITTA': Den Bosch

NAZIONALITA': Turca+Olandese

BACKGROUND: Master in Economia e laurea in legge

AZIONE/SETTORE: Legge

POSIZIONE: Titolare, avvocato su leggi dell'immigrazione

ORGANIZZAZIONE: www.ADVK.nl 

 

Il mio Background e la mia carriera

Nel 2014, all’età di 35 anni, ho avviato il mio studio legale specializzato sulla normativa in materia di immigrazione. Attualmente seguo molte udienze in tribunale e sono un consulente per i “visti di breve durata", ossia per i permessi di soggiorno richiesti dai cittadini olandesi che hanno un partner straniero. Posso dire di aver aggiornato le mie competenze e conoscenze professionali. Ho studiato e lavorato intensamente, abbinando tutto questo a un volontariato a favore dei Curdi e di altre organizzazioni di immigrati. In questo modo ho creato il mio network. Avevo circa 14 anni dal quando sono arrivata nei Paesi Bassi dal Kurdistan. Ero troppo grande per frequentare la scuola elementare, così ho seguito dei corsi di lingua olandese per adulti. Non è una lingua facile, infatti ancora oggi a volte mi sento svantaggiata sotto questo  aspetto! Parlo anche inglese, turco, curdo e tedesco. Dopo la scuola superiore ad indirizzo economico ho studiato giurisprudenza all'Università. Anche se il mio professore mi ha chiesto spesso 'Non pensi che l’università sia troppo difficile per t?”.  Ho risposto “No! Non voglio fermarmi alla scuola superiore. Voglio realizzare i miei sogni!” Le donne immigrate in realtà non vogliono restare a casa con i figli.

 

La mia esperienza

Lavorare moltissimo non comporta necessariamente aver guadagnato abbastanza. Svolgo un lavoro che richiede molta ricerca, tuttavia, anche se lentamente, la mia esperienza professionale migliora in modo costante. C’è voluto un po' di tempo, ma alla fine siamo riusciti a consolidare la nostra posizione professionale. Le mie segretarie organizzano la mia agenda e la mia contabilità. Avevo molta paura di  fallire quando ho iniziato a lavorare come libera professionista, soprattutto perché non provengo da una famiglia di imprenditori.

 

 

Le mie abilità

Mi piace combinare lo svolgimento di attività retribuite con il volontariato. Cerco di trovare il giusto equilibrio anche tra la vita lavorativa e quella provata. Spendo tutto il mio tempo con mia figlia, che ha 6 anni. Sono felice di poter fare affidamento sul sostegno dalla mia famiglia di origine, che vive vicino a me. Ricevo sostegno anche da altre imprenditrici, come quelle che fanno parte  della rete turca delle donne avvocato in Europa: anche loro lavorano come volontarie presso organizzazioni che si occupano di immigrazione. L'anno prossimo andrò in Turchia per seguire un corso di approfondimento sul diritto d'asilo; inoltre, voglio seguire un corso di mediazione. In questo modo potrò creare una sorta di “marchio” per la mia attività; qualcosa  del tipo: “Servizi legali per i cittadini di nazionalità curda e di altre nazionalità”.

 

Consigli e suggerimenti

• Abbiate fiducia in voi stesse. Stabilite la vostra meta e lavorate per conquistare i vostri obiettivi.

• Abbiate il coraggio di procedere un passo alla volta. Nessuno può offrirvi garanzie assolute. E anche se può accadere di non vincere tutte le battaglie, ricordatevi che si può imparare molto dai nostri insuccessi. La prossima volta andrà meglio!

Fate avverare i vostri sogni. Perseguiteli seriamente, nonostante gli ostacoli che incontrerete lungo il vostro cammino.

 

  • Default
  • Title
  • Random
load more hold SHIFT key to load all load all

  • Default
  • Title
  • Random
load more hold SHIFT key to load all load all

Per accettare o rifiutare i cookies su questo sito, clicca su uno dei link seguenti