EnglishΕλληνικάΕspañolčeštinaDeutschItalianoNederlandsSlovenščina

Barbara Brezigar

Ex ministro della Giustizia e prima donna candidata alla  Presidenza della Repubblica Slovena

Su di me


NOME: Barbara Brezigar

NAZIONE: Slovenia

CITTA': Ljubljana

NAZIONALITA': Slovena

BACKGROUND: LAUREA

AZIONE/SETTORE: Legale 

POSIZIONE: Stato Supremo di procuratore consigliere 

ORGANIZZAZIONEState Prosecutor General Office of Republic of Slovenia

 

Il mio Background e la mia carriera

Mi sono laureata in Giurisprudenza nel 1977. Nel 1979, dopo uno stage di due anni in tribunale ho superato l'esame di avvocato e nel 1980 sono stata nominata procuratore distrettuale di Lubiana. Nel 1994 sono diventata vice capo della Procura della Repubblica e nel 1995 ho anche diretto l'ufficio del procuratore. Nel 1996 sono diventata il primo coordinatore del Gruppo dei procuratori statali per la lotta alla criminalità organizzata e ho ricoperto questo ruolo fino al mese di giugno del 1999.

Nel maggio 1998 sono stata nominata  Supremo Procuratore di Stato. Nel 2000 sono stata nominata Ministro della Giustizia nel governo di transizione e, dopo sei mesi, ho ripreso a lavorare come Supremo Procuratore di Stato. Nelle elezioni presidenziali del 2002 sono stata la prima donna candidata alla Presidenza della Repubblica; la mia candidatura è venuta dagli intellettuali sloveni. Ero una candidata indipendente e allo stesso tempo una principiante della politica;  ho preso parte al secondo turno, raccogliendo il 43.48% dei voti. Nella primavera del 2004, l'Assemblea Nazionale mi ha nominata prima rappresentante slovena presso Eurojust a l’Aja.

Dopo un anno, sono tornata a l’Aja, perché sono stata eletta Procuratore Generale della Slovenia dall'Assemblea nazionale. Dal 4 maggio 2005 al 3 maggio 2011 ho ricoperto la carica di Procuratore Generale. dopo la scadenza del mio mandato, durato sei anni, ho continuato a lavorare come Consigliere  del Supremo Procuratore di Stato. Nel 2012 e nel 2013, ho ricoperto la carica di Segretario di Stato presso il Ministero degli Interni e dal mese di marzo del 2013 sono tornata all’ Ufficio del Procuratore di Stato 

 

La mia esperienza

La mia filosofia di vita è sempre stata quella di svolgere il mio lavoro seriamente e responsabilmente, in nome del bene comune e del buon funzionamento dell'ufficio della Procura, che deve operare nell’ottica della sovranità del popolo, della conoscenza e del rispetto dell'integrità umana. Allo stesso tempo, mi ha sorpreso scoprire che la società non condivideva queste ambizioni; gli ostacoli in cui mi sono imbattuta sul mio cammino sono rappresentati dal pregiudizio e dall'opposizione a qualsiasi tipo di cambiamento, accompagnati da un notevole supporto dei media. Nessuno può sostenere una tale opposizione da solo. Per questo motivo il sostegno di mio marito e dei nostri due bambini per me è stato sempre molto importante e di grande aiuto. In ambiente aziendale, ho avuto la fortuna di avere al mio fianco un piccolo team di stretti collaboratori. Condividevamo gli stessi obiettivi e nutrivano una fiducia reciproca. All'inizio dell’indipendenza della Slovenia, ho avuto il sostegno del primo Procuratore Generale della Slovenia indipendente, il signor Anton Drobnič. Nel mio caso, i fattori più importanti per riuscire a coordinare la mia vita professionale con quella familiare sono stati la comprensione della mia famiglia e il fatto che i miei figli erano già indipendenti quando sono stata chiamata  svolgere le funzioni più complesse e di maggiore responsabilità. Credo che solo un lavoro serio, una buona squadra, un atteggiamento onesto nei confronti dei dipendenti e un adeguato clima sociale possono portare al successo.

 

 

Le mie abilità

Ciò che genera buoni risultati è un ambiente esterno positivo, insieme a un insieme difattori quali:  conoscenza ed esperienza, coraggio e volontà assieme, sensibilità per le persone e consapevolezza che tutti insieme possiamo fare di più. La sola conoscenza teorica non è sufficiente; ma per le posizioni di particolare rilevo è necessario anche avere accumulato esperienze.

 

Consigli e suggerimenti

Prima di raccogliervela sfida di diventare una leader è bene fare delle esperienze. Questo vale sia per gli uomini sia per le donne. E' mia ferma convinzione che il sostegno famigliare è  particolarmente importante per le donne che hanno una famiglia. Quando ripenso al passato, potrei dire che il mio motto è sempre stato “Avere un atteggiamento giusto e responsabile verso il lavoro e verso il proprio staff, lavorare per il bene comune”.

 

 

 

Altro in questa categoria: « Barbara Humar Uršula Cetinski »

  • Default
  • Title
  • Random
load more hold SHIFT key to load all load all

  • Default
  • Title
  • Random
load more hold SHIFT key to load all load all

Per accettare o rifiutare i cookies su questo sito, clicca su uno dei link seguenti