EnglishΕλληνικάΕspañolčeštinaDeutschItalianoNederlandsSlovenščina

Danica Purg

Regista e un decano di Bled School of  Management e presidente dell'organizzazione CEEMAN

Su di me


NOME: Danica Purg

NAZIONE: Slovenia

CITTA': Mlaka pri Kranju

NAZIONALITA': Slovena

BACKGROUNDLaurea in scienze politiche ( Università di Lubiana ) , Master e Dottorato ( Università di Belgrado ) . Formazione nel mondo conosciuto scuole manageriali : l'INSEAD di Fontainebleau , IMD di Losanna e Harvard Business School

AZIONE/SETTORE: Formazione

POSIZIONE: Direttore e Decano- IEDC

ORGANIZZAZIONEBled School of Management

 

Il mio Background e la mia carriera

Sono uno dei direttori di Dipartimento  dell’ IEDC - Bled School of Management; sono anche il presidente dell'Associazione Internazionale per lo sviluppo del management CEEMAN, che collega oltre 220 scuole di management, provenienti da 55 paesi. Come docente e consulente, mi occupo di promozione della leadership, di stili di leadership e sviluppo personale dei dirigenti, con particolare attenzione allo sviluppo dei leader attraverso l’arte  il contatto con altre professioni. Per i miei altissimi meriti nel campo della formazione all’imprenditorialità di livello internazionale, sono stata premiata nel 2010come "Decano dell'anno" dall’Academy of International Management (AIB). Ho pubblicato molti libri e articoli, sia come autrice sia come co-autrice. Sono membro dell'Accademia Internazionale di Management, ho ricevuto il Dottorato Honoris Causa da parte della Estonian Business School presso la facoltà di Management dell’Università Statale di Mosca; sono inoltre professore onorario presso la Business School di Mosca (MIRBIS) e l'Università Statale di Mosca (MESI).

Il Presidente della Repubblica della Slovenia mi ha conferito l'Ordine Onorario della Libertà per il mio contributo allo sviluppo del management in Slovenia e nell'Europa centrale e orientale. Sono membro di numerosi comitati consultivi, membro del Parlamento Culturale Europeo, Presidente Società Slovena del della Global Compact promosso dalle Nazioni Unite; l’ UN Global Compact mi ha nominata membro di un gruppo di lavoro mondiale per lo messa a punto dei principi per la formazione al management responsabile (PRME - Principi per la formazione al management responsabile) e nel 2013, sono stata presidente di questa commissione.

 

La mia esperienza

La sfida più grande è quella di scoprire il lavoro o comunque l’attività professionale che più si adatta alle nostre abilità intellettuali e al nostro carattere. Anche se ho vissuto esperienze di leadership fin dalla giovinezza, c'è voluto del tempo per capire in quale ambiente avrei potuto sviluppare queste mie capacità e il mio pensiero. Ho scoperto che il mondo politico, almeno quello della mia giovinezza, implicava troppa pazienza e, a volte, aspetti non completamente etici che non ero disposta ad accettare.

Ho scoperto di avere talento per l'insegnamento, ma ho anche scoperto che volevo lavorare in modo indipendente, e non solo insegnare. Ho imparato dai miei insegnanti di scuola elementare, del ginnasio e dell’università. Ho imparato dai miei partner, colleghi e amici. Bisogna essere sempre pronti ad apprendere. Ho scelto un partner che comprende quello che sto facendo. Sento che il mio lavoro, la missione che sento sono ben integrati nella mia vita.

 

 

Le mie abilità

Prima di tutto, per qualsiasi  mestiere o professione è necessario possedere talento. Meno talento hai per un’attività, più difficile sarà svolgerla, anche se si sviluppano tutte le competenze necessarie. Per diventare imprenditrice, è necessario il talento di vedere le opportunità, di essere coraggiose, e se si supera la soglia del livello artigianale, è necessaria anche le capacità di comunicazione e di networking. Ci sono anche altre competenze molto importanti, quando si opera in un ambiente internazionale o globale. Oltre a quando detto finora, per essere un leader è necessario avere un’idea, sentire di avere una missione, essere in grado di ispirare altre persone e motivarle a lavorare insieme per raggiungere degli obiettivi condivisi, e, infine, è importante essere tenaci e piene di energia.

 

Consigli e Suggerimenti

Il mio consiglio è quello di fare ciò che si sente e si è capaci di fare. Non per tutti è necessario avere successo. Le donne sono avvantaggiate dalla globalizzazione grazie alle loro capacità intellettuale, l'intelligenza emotiva, la sensibilità e curiosità. Diventate indipendenti appena possibile; non rimanete nella zona di comfort garantite dai genitori e dagli amici. Assumetevi la responsabilità della propria vita, anche se a volte questo può farvi sentire infelici. Imparate il più possibile: più lingue si conoscono, più possibilità avrete di vedere e capire il mondo. Accettate ogni opportunità di lavoro che potrà darvi la possibilità di trovare un giorno quello più adatto a voi. 

 

 

 

  • Default
  • Title
  • Random
load more hold SHIFT key to load all load all

  • Default
  • Title
  • Random
load more hold SHIFT key to load all load all

Per accettare o rifiutare i cookies su questo sito, clicca su uno dei link seguenti