EnglishΕλληνικάΕspañolčeštinaDeutschItalianoNederlandsSlovenščina

Katerina Yannakopoulou

Attività di Adattamento per bambini con bisogni speciali ONG General Manager

Su di me


NOME: Katerina Yannakopoulou

NAZIONE: Grecia

CITTA': Atene

NAZIONALITA': Greca

BACKGROUND: LAUREA

AZIONE/SETTORE: TERZO SETTORE

POSIZIONE: PRESIDENTE

ORGANIZZAZIONE: ALMA

 

Il mio Background e la mia carriera

Sono un membro fondatrice e attuale Presidente del Consiglio di amministrazione del The Panhellenic Association of Adapted Association  ALMA, dedicata ai bambini e agli adolescenti che presentano disturbi pervasivi dello sviluppo, ritardo mentale e autismo. Sono responsabile della pianificazione, organizzazione e realizzazione dei programmi educativi e culturali dell'Associazione. Sono anche coordinatrice e rapporteur dei partecipanti ai seminari estivi di formazione promossi da ALMA. Sono responsabile della stesura, della progettazione e della realizzazione dei programmi afferenti al NSRF (National Strategic Reference Framework). Prendo parte alla gestione e organizzazione di tutti gli eventi culturali e sportivi dell'associazione ALMA, di cui sono il supervisore generale. Nel 2011, per la prima volta nella storia di ALMA, ho presentati progetti innovativi che coinvolgessero assieme bambini disabili e bambini senza disabilità in attività sportive e culturali, finalizzate a senbilizzare la comunità sul tema dell’integrazione delle persone disabili nella società. Sono anche la Responsabile Scientifica del Centro Custodia dei bambini e adolescenti con autismo e disturbi pervasivi dello sviluppo, che opera a Paleo Faliro nell'ambito del programma "Psychargos" del Ministero della Sanità.

La mia esperienza

Abbiamo iniziato senza alcun sostegno finanziario e con molto lavoro volontario. All’inizio per noi era un hobby, dal momento che tutti avevamo un lavoro. Una forte leadership, l’essere focalizzati sugli obiettivi dell’associazione, l’instaurarsi di un rapporto stretto e franco con il personale, è la ragione per cui ALMA esiste ancora. In 12 mesi siamo riusciti a far passare ALMA al livello organizzativo successivo. Abbiamo trovato la nostra fetta di mercato nell’ambito della salute mentale e abbiamo deciso quali sarebbero stati i nostri obiettivi. Mio marito mi ha sempre sostenuto e ha sempre creduto in me. Anche i  miei studi, il corso post-laurea, la formazione continua mi hanno aiutato. La famiglia, i miei parenti e tutti gli amici hanno tutti creduto in me e mi hanno aiutata, ognuno a modo suo. Per fare un esempio: negli ultimi anni, i genitori dei compagni di classe dei miei bambini si sono fatti carico del mercatino dell’associazione. La nostra visione del mondo ci motiva a lavorare; siamo molto felici quando vediamo dei cambiamenti, nella vita quotidiana delle persone: questo ci fa capire che lavoriamo in maniera produttiva! In questi tempi così difficili per la Grecia, credo fermamente che ALMA sia un esempio vitale e positivo di imprenditorialità greca, che opera nell’ambito del sostegno sociale e della salute mentale; mi sento molto orgogliosa di questo. Una grande opportunità è stata la mia collaborazione con il compianto Nikos Apergis, Assessore del Comune di Atene, che mi ha insegnato a pianificare, organizzare e valutare il mio lavoro. L'istituzione presso la quale io stavo lavorando da sedici anni ritenne che questa mia attività confliggesse con il mio lavoro, così dovetti rassegnare le mie dimissioni. E’ stata una fortuna per me, perché a quel punto sono stata costretta a  trasformare il mio hobby in un lavoro. Non me ne sono mai pentita.

 

Le mie abilità

Tra le mie competenze, mi adatto facilmente ai cambiamenti. Sono una buona comunicatrice. Ascolto e faccio attenzione ai problemi degli altri. Mi piace creare partnership. Ritengo che il mio sviluppo personale sia importante quanto quello delle persone che lavorano con me. Sono capace di mediare quando sorgono discussioni. Affronto i problemi trovandone soluzioni. Mi piace darmi obiettivi e raggiungerli. Tra le mie qualità sono attiva, ottimista, fiduciosa, pratica, flessibile, autosufficiente, paziente e democratica.

 

Consigli e suggerimenti

Il mio motto è: “Non mollare mai!” Se qualcosa ha ragione di essere, nascerà. Se non nasce, vuol dire che i tempi non sono maturi.

L’ispirazione per il mio progetto viene dalla Francia: quando ero ancora una studentessa ho lavorato in una struttura analoga. Ma anche ogni singolo giorno è fonte di ispirazione, e ogni giorno offre qualcosa di diverso. Forse l’aspetto più bella di tutti nostri sforzi risiede nel fatto che non ci si annoia mai. I miei consigli alle altre donne: tutto si può realizzare se avete un’idea, forza di volontà, pazienza e perseveranza. Dovete avere una mente aperta e essere pronte a imparare da tutto e da tutti.  Qualità da sviluppare: la pazienza, la perseveranza, l’ottimismo, lo stabilire priorità e obiettivi, lo spirito di squadra. Eventuali punti critici: l’egoismo, l’estrema ambizione, l’avarizia.

 

Altro in questa categoria: « Sophie Lamprou Popi Skagia »
  • Default
  • Title
  • Random

Per accettare o rifiutare i cookies su questo sito, clicca su uno dei link seguenti