EnglishΕλληνικάΕspañolčeštinaDeutschItalianoNederlandsSlovenščina

CELIA SANCHEZ-RAMOS RODA

Svolge l'attività di divulgazione scientifica per la società

Su di me


NOME: CELIA SANCHEZ-RAMOS RODA

NAZIONE: SPAGNA

CITTA': Zaragoza

NAZIONALITA': Spagnola

BACKGROUND: Studi Superiori

AZIONE/SETTORE: RICERCATRICE IN SCIENZE VISIVE/BREVETTO DI DESIGN

POSIZIONE: Direttrice del Dipartimento di Optometria e del Dipartimento di Visione del laboratorio di Neuro-Calcolo and Neuro-Robotica presso l'Università Complutense di Madrid / Inventore

ORGANIZZAZIONE: Complutense University of Madrid

 

Il mio Background e la mia carriera

Sono nata nel 1959. Mi sono laureata in Farmacia e ho conseguito la specializzazione in Ottica e Optometria presso l'Università Complutense di Madrid (UCM), dove ho conseguito il mio dottorato in Medicina Preventiva e Sanità Pubblica. Ho conseguito un secondo dottorato in Scienze della Percezione presso l'Università Europea e nel 2012 mi è stato conferito dottarato "Honoris Causa" dall’ International University Menendez Pelayo (UIMP) a motivo dell’impegno prestato per il trasferimento delle conoscenze scientifiche al benessere della società. Sono una docente dell’ l'Università Complutense di Madrid, insegno in qauttro corsi di diploma legati alla funzione percettiva. Attualmente sono responsabile del Dipartimento di Optometria e Percezione. Ho creato diversi gruppi di ricerca a livello universitario. Ho fondato e svolgo attività di ricerca preso il Laboratorio di Neuro-Computing e Neuro-Robotica; dirigo i progetti di ricerca nazionali e internazionali nel settore della salute. Ho registrato a mio nome 13 famiglie di brevetti (depositate presso 448 registri) relative ai settori neuroprotezione della retina, biometria oculare e sicurezza stradale. Ho dato vita allo spinoff delle imprese tecnologiche "High Efficiency Technology" e "Factory I + D". L'Organizzazione delle Nazioni Unite mi ha conferito il Premio per il Miglior Inventore dell’anno 2009; nel 2010, sono stata la prima donna spagnola a essere premiata con la medaglia d'oro del Gran Premio delle Invenzioni di Ginevra (Svizzera), per aver messo a punto un sistema di identificazione attraverso la cornea. Nel 2012, sono stata tra le “100 Donne top leader "; nello stesso anno ho ricevuto il premio per la categoria innovazione e tecnologia della prima edizione del concorso "A la Salud", organizzato da “La Razón”. Il mio nome è anche tra le 500 persone più potenti del mondo e i 25 spagnoli più potenti del 2013 nell’ambito della scienza e tecnologia.

La mia esperienza

Ho avuto la fortuna di ricevere una buona formazione, che costituisce un fattore essenziale per lo sviluppo delle capacità personali. La mia crescita professionale è dovuta all’insegnamento universitario e alla ricerca. Ho dovuto superare diversi ostacoli; per esempio, all’inizio della mia carriera le risorse economiche di cui disponevo erano insufficienti. La burocrazia illogica ed eccessiva non aiutava questa situazione. Inoltre, combinare la vita professionale e personale ha richiesto un grande sforzo. In molte occasioni, ho sentito di non avere abbastanza tempo da dedicare a me stessa. A volte, all'inizio della mia carriera non ho ricevuto il sostegno sociale di cui avevo bisogno. Tuttavia, ho sempre potuto contare sul sostegno della mia famiglia, che ritengo comunque essenziale. La mia personalità mi ha aiutata a superare diverse sfide: la mia forza, la perseveranza, e l’essere in grado di comunicare e adattarmi all'ambiente mi hanno aiutata molto. Anche i rapporti professionali e personali che ho sviluppato sono stati un elemento importante per il mio successo.

La spinta per conquistare la posizione professionale di cui godo ora, è venuta dalla conoscenza acquisita attreverso i miei studi. Del resto, quando mi trovo di fronte a dei problemi, provo un bisogno intrinseco di agire per trovarne le soluzioni. In particolare, sono determinata a soluzioni per prevenire la cecità.

 

Le mie abilità

Le mie competenze: apprendo con facilità e trasferisco le nuove conoscenze in applicazioni pratiche; mi adatto facilmente ai cambiamenti; sono in grado di coordinare e motivare il personale e le persone intorno a me. Mi piace il lavoro di squadra, e so condividere con gli altri le mie informazioni. Riesco ad programmare e organizzare le attività in modo efficiente. So affrontare i problemi e trovare le soluzioni, anche se non esito a chiedere consigli quando lo ritengo utile. Sono in grado di prendere decisioni rapide. Sono perseverante e tenace: questo mi aiuta a trovare le risposte ai problemi che devo affrontare. Penso tuttavia che è molto importante anche poter contare sul sostegno dell’ambiente circostante, avviare progetti e imprese innovative. Le mie qualità: sono molto attiva, tenace, ottimista, innovativa, operativa, veloce, di mentalità aperta, sicura di sé stessa,  cerco sempre un approccio diretto, personale. Inoltre, penso di essere abbastanza ambiziosa, ho un approccio critico e non dogmatico, sono disponibile ad assumere  rischi, e un po’ impaziente; sono molto organizzata e creativa, sono flessibile.

 

Consigli e Suggerimenti

Ho fatto miei questi motti: "Il meglio è nemico del bene " e "Ciò che non aggiunge, toglie". L’ambiente, sia familiare sia sociale, riveste una grande  importanza per la crescita individuale e lo sviluppo della capacità di innovare. E’ fondamentale anche studiare ricevere una buona formazione, che sappia motivare verso le attività di ricerca. È necessario superare le barriere sia sociali sia personali che bloccano i cambiamenti. La capacità di saper interagire con l'ambiente circostante, un approccio lungimirante, l'ottimismo e la perseveranza, sono qualità che rendono più facile la realizzazione di un progetto. 

  • Default
  • Title
  • Random

Per accettare o rifiutare i cookies su questo sito, clicca su uno dei link seguenti