EnglishΕλληνικάΕspañolčeštinaDeutschItalianoNederlandsSlovenščina

Margarita Karagiorgou

Presidente dell'Associazone per la cura contro la Sclerosi Multipla (HATMS)

Su di me


NOME : Margarita Karagiorgou

NAZIONE: Grecia

CITTA': PATRAS

NAZIONALITA': Greca

BACKGROUND: SECONDARY SCHOOL

AZIONE/SETTORE: SCIENZA, SALUTE, RICERCA E TECNOLOGIA, VOLONTARIATO

POSIZIONE: Presidente del Comitato Esecutivo

ORGANIZZAZIONE: ΕΕΑΣΚΠ (HATMS)

 

Il mio Background e la mia carriera

Ho studiato infermieristica, economia aziendale e tecnologie dell'informazione. Ho lavorato come infermiera e assistente amministrativo presso l’ Agios Andreas State General Hospital, a Patrasso, Grecia. Questo mi ha dato la possibilità di entrare in contatto con pazienti affetti da sclerosi multipla. Il mio successo come Presidente della Sezione Occidentale della Società Greca per la Cura della Sclerosi Multipla deriva dalla mia capacità di essere empatica e solidale con i miei soci, assieme all’ esperienza sviluppata nel campo della cura dei pazienti affetti da sclerosi multipla, così come alle mie competenze organizzative e amministrative.

Mi è stata diagnosticata la sclerosi multipla nel 1995; per questo motivo sono entrata a far parte dell’ l’associazione HATMS nel 1999. Volevo aiutare i membri e i malati di sclerosi multipla che come me facevano parte dell’associazione, ma anche promuovere lo sviluppo dell’associazione. L’ associazione è stata fondata nel 1992  e attualmente conta circa 250 membri. Io faccio parte del consiglio di amministrazione dal 1999. Il Consiglio di Amministrazione è composto da cinque membri regolari e cinque assistenti.


 

La mia esperienza

Ho sempre avuto pieno supporto, comprensione e aiuto da parte della mia famiglia . I miei studi di infermieristica, di amministrazione e organizzazione dei servizi, la mia esperienza nella cura dei paziente mi hanno aiutato in modo significativo. Il mio motto è: “Io sono, dunque esisto”. Sono ottimista e orgogliosa, ho buone capacità organizzative e tanto amore per la gente. Partecipare alle attività dell’associazione è molto impegnativo. Ho a disposizione poco tempo da trascorrere con la mia famiglia; di conseguenza, mio ​​marito e mia madre spesso si fanno carico della mia parte di impegni familiari. Ho poco tempo per farmi carico di altre responsabilità sociali o per seguire i miei interessi personali.

 

Le mie abilità

Tra le mie competenze sono in grado di imparare e mettere in pratica nuove competenze se richieste dal  le mio lavoro. Mi adatto facilmente ai cambiamenti. Conosco e uso le tecniche e le modalità  necessarie per lavorare in modo efficace. Sono una buona comunicatrice. Ascolto e faccio attenzione ai problemi degli altri. Mi piace creare partnership.

Sono capace di mediare quando sorgono discussioni. Mi piace negoziare per fare raggiungere un accordo soddisfacente a tutte le parti in causa. So coordinare e motivare il mio personale. Mi piace fare lavoro di squadra per pianificare  e organizzare il lavoro. Affronto i problemi, trovandone le soluzioni. Mi piace darmi obiettivi e raggiungerli. Sono in grado di usare la mia esperienza e consulenza. Le mie qualità: sono ambiziosa, attiva, loquace, critica, cooperativa, ottimista, persistente, ho fiducia nell’innovazione; sono pragmatica, flessibile, rapida, sicura di me, paziente, lungimirante, organizzata e democratica.

 

Consigli e suggerimenti

Il mio motto è "Affrontate tutto con il sorriso!"

Vorrei creare altre organizzazioni di volontariato che offrano servizi alle persone affette da malattie croniche (come il cancro, i disturbi mentali, cecità, anemia, paraplegia, disabilità fisica, diabete), per i bambini con autismo e per altre persone con altre esigenze specifiche. Il mio consiglio alle altre donne è: amate quello che fate e tirate fuori il meglio di voi stesse! Siate ottimiste e abbiate fiducia nelle vostre capacità di raggiungere obiettivi ambiziosi! Siate coraggiose e audaci! Superate gli ostacoli con un sorriso!

Oggi l’imprenditorialità femminile è in una fase di grande evoluzione, ed inoltre è adeguatamente sostenuta in Europa e fuori dell’Europa. Molti programmi di formazione e di specializzazione professionale hanno avuto una ricaduta positiva generale sull’ imprenditorialità giovanile e, in particolare, su quella femminile. Una imprenditrice di successo dovrebbe conoscere molto bene il suo ambito di intervento e possedere  le competenze e le capacità professionali necessarie.

Anche la forza di carattere, la tenacia, il possesso di principi morali saldi sono fattori decisivi per raggiungere obiettivi impegnativi. La capacità di partecipare a programmi di raccolta fondi,  l’aggiornamento professionale continuo del personale  costituiscono ulteriori fattori  di successo per un’organizzazione.

Inoltre, la qualità dei servizi offerti deve essere sottoposta a un miglioramento costante, nonostante tutte le difficoltà che possono insorgere, e che devono essere affrontate con coraggio e ambizione.

 

 

  • Default
  • Title
  • Random

Per accettare o rifiutare i cookies su questo sito, clicca su uno dei link seguenti