EnglishΕλληνικάΕspañolčeštinaDeutschItalianoNederlandsSlovenščina

Pilar Andrade Sanchez

Ha un grande portfolio clienti e gestisce più di 500 imprese

Su di me


NOME: Pilar Andrade Sanchez

NAZIONE: SPAGNA

CITTA': Zaragoza

NAZIONALITA': Spagnola

BACKGROUND: Formazione professionale in Enterprise Management, mediatore di assicurazione, Personale Consulente finanziario, Direttore di Patrimonio

AZIONE/SETTORE: Servizi

POSIZIONE: Fondatrice e responsabile

ORGANIZZAZIONEAndrade & Aragón S.L

 

Il mio Background e la mia carriera

Sono nata in una famiglia molto grande: ho nove fratelli. Questa situazione mi ha spinto a lavorare il prima possibile. Infatti, ho svolto diversi lavori mentre ero ancora una studentessa. Per esempio, durante le vacanze estive lavoravo in una clinica di Zaragoza, organizzando gli appuntamenti per i medici e sistemando l'archivio. Ho svolto questo lavoro dai 17 ai 20 anni di età; questo mi ha permesso di entrare in contatto con una grande azienda quando ero ancora molto giovane. Durante l’ inverno, lavoravo come promotrice di vendita e intervistatrice per gli studi di mercato.

Lavoravo anche durante le vacanze di Natale e di  Pasqua. Una volta finiti gli  studi, ho preso la patente di guida, e con i miei risparmi ho comprato una macchina di quinta mano, anche se la compagnia di assicurazione si è rifiutato di stipularmi una polizza perchè non avevo ancora compiuto il 25esimo anno non avevo conseguito la patente da almeno due anni. E' stato proprio in quel momento che  ho iniziato a conoscere questo settore, infatti ho trovato un lavoro nella scuola guida, dove avevo preso la mia patente di guida,  collaborando chi si occupava del settore assicurativo. Così, quando avevo solo 21 anni, ho deciso di lavorare nel settore della mediazione. Ho iniziato a studiare, ho seguito il Corso Superiore di Assicurazione, una qualifica professionale riconosciuta dal Ministero dell'Economia, e più tardi, ho svolto un master in Finanza.

In seguito, ho preso anche un master in Management, grazie al quale mi sono potuta iscrivere alla Commissione Nazionale del Mercato Finanziario e diventare un operatore della vendita di fondi di investimento.

Questo lavoro mi ha permesso di creare un portfolio clienti del valore di oltre € 2.540.000. Oggi la Andrade e Iranzo SL è diretto da un team di sei persone e gestisce più di 500 imprese aragonesi e 3600 privati. E’una delle compagnie di assicurazione di riferimento in Aragona, grazie al suo impegno e qualità. Negli ultimi anni, ho preso parte alla creazione di diverse aziende come: la Hobbyclick, un e-commerce focalizzata sulla vendita di prodotti agricoli e di giardinaggio; la Clickerland, una società dedicata agli studi di mercato; la Arymedia Soluzioni, che mette coniuga la tecnologia con  l’offerta formativa sulla mediazione.

La mia esperienza

Problemi economici: quando si decide di avviare un'impresa, una degli aspetti più difficili è l’autofinanziamento iniziale delle attività. Nel 1996 il tasso di disoccupazione era del 20.54% e gli interessi sui prestiti era vicino al 12%. Di conseguenza,  finanziare la mia impresa ha comportato notevoli difficoltà, perché significava dover lavorare molto prima di arrivare ad avere un reale guadagno. Ho affrontato anche problemi familiari: chi mi stava vicino intorno non capiva perché rifiutassi offerte di lavoro molto interessanti, fino a quando non  hanno constato il successo delle mie scelte. Ho superato anche problemi personali: gestire la propria azienda richiede grandi sforzi e sacrifici enormi. Lavoro tantissime ore, e le preoccupazioni che nascono nei momenti di incertezza economica sono molto pesanti. Ho affrontato anche problemi sociali: quando ho iniziato la mia attività, essere una donna di affari non era di certo premiato socialmente. Ancora oggi, il mio lavoro non riconosciuto socialmente. La società assegna valore maggiore a chi lavora in una banca o presso un ente pubblico, perché è percepito come segno di appartenenza a un’ "altra condizione".  Inoltre, quando ho avviato la mia azienda ero molto giovane e operavo in un campo tradizionalmente  occupato dagli uomini; anche questi elementi hanno costituito ulteriori ostacoli da vincere.

Soprattutto se sei giovane e non hai ereditato l'azienda che dirigi, gli altri fanno fatica a darti fiducia. I fattori del mio successo sono stati: la formazione che ho sviluppato nel corso di tutta nella mia vita, la mia personalità e il mio carattere determinato, il lavoro duro e la perseveranza. Fonti di ispirazione: nel corso della mia carriera professionale, ho conosciuto molti imprenditori, dai quali ho sempre cercato di imparare qulacosa. Ho cercato di applicare al mio lavoro tutti gli aspetti positivi che ho ritrovato in loro.

 

 

Le mie abilità

Competenze: ho cercato di applicare nel mio lavoro tutto ciò via via apprendevo. Quando lavoro, mi piace fare gioco di squadra; so coordinare e motivare il personale; sono pronta ad ascoltare ogni loro dubbio o un problema, per poterli aiutare. Mi considero in grado di svolgere efficacemente tutte le mie attività, sia quelle lavorative sia quelle extralavorative. 

 

Ho sempre pensato per raggiungere i tuoi obiettivi, devi assolutamente impostare le tue priorità, in modo da definire chiaramente la strada da percorrere. Le mie qualità: penso di essere una donna molto attiva, mi piace non smettere mai di formarmi. Sono anche piuttosto indipendente e autosufficiente. Sono una persona molto ottimista e ambiziosa. Tutto questo ha aiutato lo sviluppo della mia attività. Ho una visione del futuro che mi spinge sempre verso l’innovazione. Mi piace essere concreta e analitica in qualsiasi  attività io svolga. Mi piace lavorare in modo rapido ed efficiente, risolvendo i problemi che insorgono.

 

 

Consigli e Suggerimenti

Il consiglio che mi sento di dare a tutte le donne che desiderano intraprendere una nuova attività è: “Bisogna avere obiettivi chiari”. E’ necessario progettare un percorso che porti a raggiungere i nostri obiettivi. Bisogna imparare ad agire valutando i risultati che si ottengono in base agli obiettivi e agli scopi che ci siamo date. Presupporre che il percorso da affrontare sia semplice, è semplicemente un pensiero illogico, perché il successo richiede impegno, sforzo e perseveranza: queste sono le armi principali per far crescere la vostra attività. Ho sempre creduto nella formazione continua. Non si deve mai restare fermi a ciò che si ha già imparato; è necessario continuare a studiare, acquisire sempre nuove conoscenze per poi riversarle nel proprio lavoro. La formazione continua permette di innovare, e questo è ciò che oggi richiede il mercato: individuare sempre nuove modalità per far crescere il proprio business. Avviare un’ attività è una delle decisioni più importanti della vita. Tutte noi dobbiamo fare in modo che le donne imprenditrici possano diventare un punto di riferimento importante per la società. Dobbiamo impegnarci tutte insieme per conquistare un obiettivo comune riconoscere il valore di ciò che facciamo Siamo in grado di cambiare la realtà intono a noi, di creare nuovi modelli sociali e di rimediare ai nostri errori Tutti possono sbagliare; dell’errore non bisogna riconoscere solo il lato negativo, perchè in realtà l’errore offre un’occasione per apprendere e crescere. Dobbiamo lavorare tutte assieme per far valere ciò che sappiamo fare. Il mio motto è: “Ho trovato la fortuna, ma grazie al mio lavoro”

 

  • Default
  • Title
  • Random

Per accettare o rifiutare i cookies su questo sito, clicca su uno dei link seguenti