EnglishΕλληνικάΕspañolčeštinaDeutschItalianoNederlandsSlovenščina

PAULA ORTIZ

E’ riuscita a diventare una nota regista

Su di me


NOME: PAULA ORTIZ

NAZIONE: SPAGNA

CITTA': Zaragoza

NAZIONALITA': Spagnola

BACKGROUND: Studi Superiori

AZIONE/SETTORE: CULTURA

POSIZIONE: REGISTA E SCENEGGIATRICE 

Il mio Background e la mia carriera

Mi chiamo Paula Ortiz, sono nata nel 1979. Lavoro come sono regista e sceneggiatrice. Mi sono laureata in Filologia Spagnola preso l’Università di Saragozza, ho un Master in Sceneggiatura Cinematografica e Televisiva presso l'Università Autonoma di Barcellona e ho conseguitoli dottorato in Storia dell'Arte. Negli anni 2006-2007 mi sono formata come regista presso il Dipartimento di Cinema e Televisione della Tisch School of the Arts della New York University e in Sceneggiatura presso l’ UCLA, il centro di formazione cinematografica più prestigioso della California. Nel 2008 ho preso parte allo Screenwriters Expo, a Los Angeles, che per gli sceneggiatori americani costituisce un congresso e un momento importante di  incontro. Ho ricevuto la prestigiosa borsa di studio FPU da parte del Ministero della Pubblica Istruzione in materia di Studi Cinematografici. Sono docente presso l'Università di San Jorge, Saragozza, in particolare presso la Facoltà di Comunicazione.

Ho diretto diversi cortometraggi: 'El Rostro de Ido', che nel 2003 ha vinto il Primo Premio della SCIFE, 'Fotos de Familia', selezionato per il Festival di Cannes del2005 e 'El Hueco de Tristan Boj', selezionato per il Festival del Cortometraggio di New York del 2007. Il mio primo lungometraggio, 'De tu ventana a la mia', ha riscosso un enorme successo nel 2012; per questo film ho ricevuto il Premio Internazionale "Pilar Miro" come miglior regista esordiente nella Settimana Internazionale del Cinema di Valladolid, e una menzione speciale da parte della critica internazionale presso la FIPRESCI. Questo film ha ricevuto anche tre nomination per il Premios Goya e una Menzione Speciale per la Regia; inoltre, ha ricevuto una Menzione da parte del Ministero della Pari Opportunutà al Festival delle Opere Prime  di Tudela. Tra gli altri premi internazionali, il film ha ricevuto la Menzione Speciale della Giuria dello Shanghai International Film Festival e il Jin Jue Award per la Miglior Colonna Sonora.

Inoltre, al Festival Internazionale di Mons (Bruxelles), ho vinto Premio Internazionale della Critica FEDEORA. Nel mese di settembre del 2014, ho finito le riprese, , del mio secondo film: 'La novia', girato in Spagna e in Turchia; è un libero adattamento di 'Bodas de Sangre' di Federico García Lorca, coprodotto da Spagna, Turchia e Germania.

La mia esperienza

Un progetto cinematografico ha bisogno di un grande sforzo finanziario e i problemi economici sono stati davvero forti. Nel mio progetto cinematografico avevo investito tutto ciò che avevo guadagnato, senza alcuna garanzia di recuperarlo successivamente, e sempre per lo stesso motivo avevo rifiutato altre opportunità professionali. In quel periodo mi sono sentita molto stanca e insicura.

Ho dovuto anteporre le esigenze del mio lavoro a quelle della mia vita personale. Ho fatto un grande sforzo, ho fatto molti sacrifici e a volte mi sono sentita sola. Nella scelta delle persone che faranno parte del mio team di lavoro, preferisco chi capisce come lavoro, il mio modo di vedere la storia che rappresento e chi si sa adattare al mio modo di lavorare.

Questo implica l’assunzione del punto di vita delle donne in un mondo dominato dagli uomini. Ho cominciato a lavorare nella cinematografia circa dieci anni fa, ma ancora oggi è ancora difficile essere ascoltata se si è donna e si è giovani. Se si vuole essere presi in considerazione dai manager e dai produttori, devo discutere e a dimostrare ciò che valgo  molto più di quanto sarebbe richiesto a un uomo. La mia famiglia mi ha sempre sostenuta moralmente. La loro insistenza affinché mi formassi professionalmente è stato probabilmente il fattore critico del mio successo. La cosa più decisiva che mi ha aiutata a far crescere la mia attività è stata la loro insistenza nella mia formazione. La possibilità di usufruire di borse di studio per la mia formazione e per fare ricerca è stato un vero privilegio mi ha consentito di sviluppare la mia professionalità. Le mie fonti di ispirazione sono state soprattutto i tanti insegnanti che mi hanno trasmesso i loro insegnamenti e la loro capacità di amare il lavoro; anche i miei genitori hanno svolto un ruolo importante,  comprandomi libri e film.

 

Le mie abilità

Sono in grado di apprendere e riversare nuove conoscenze nel mio lavoro; non ho nessuna difficoltà a condividere le mie informazioni con gli altri; presto attenzione ai problemi degli altri; cerco la mia realizzazione personale attraverso il lavoro; mi piace negoziare per fare raggiungere un accordo soddisfacente a tutte le parti in causa; mi piace lavorare in gruppo e affrontare i problemi trovandone soluzioni. Sono in grado di prendere una decisione rapidamente, anche se non esito a chiedere consigli e a fare tesoro delle esperienze degli altri.

Sono attiva, progressista, aperta, critica, collaborativa, indipendente, tenace, rapida, ho capacità di astrazione. Sono una persona diretta, coraggiosa, creativa e democratica. A volte sono un po’ caotica, ma sono spontanea e ho un approccio lungimirante; sono anche metodica, impaziente, insicura e flessibile. Mi considero una persona affidabile, innovativa, ottimista, imprevedibile e ambiziosa.

 

Consigli e Suggerimenti

Il mio consiglio alle altre donne che vogliono avviare una loro attività: imparare a cambiare le vostre abitudine. Un poeta ha scritto: “I learnt of spring to be pruned to be able to come complete”.Ho imparato a essere potato in primavera per portare a completezza la mia crescita   L'avvio di una attivitò fa crescere l’autostima, una visione più articolata della vita e la maturità. È importante superare la stanchezza e l’insicurezza. È necessario lavorare con entusiasmo sui nostri progetti, senza pensare troppo ai sacrifici che questo comporta. Il mio motto è una frase di Fito Paez: " Chi ha detto che tutto è perduto? Sono qui per offrire il mio cuore ... ".

  • Default
  • Title
  • Random

Per accettare o rifiutare i cookies su questo sito, clicca su uno dei link seguenti