EnglishΕλληνικάΕspañolčeštinaDeutschItalianoNederlandsSlovenščina

Frederike Manders

Specialista nella creazione di realtà virtuali destinate a scopi sociali

Su di me


NOME: Frederike Manders

NAZIONE: Olanda

CITTA': Eindhoven

NAZIONALITA': Olandese

BACKGROUND: Accademia di Arte, Fotografia e Animazione.

AZIONE/SETTORE: Salute e terzo settore, simulazione virtuale ed educazione

POSIZIONE: Titolare, Artista, R&D,

ORGANIZZAZIONE: http://interupsy.com/ Twitter:@interup_psy

Il mio  Background e la mia carriera

Ho studiato fotografia e animazione presso l'Accademia di Belle Arti. Poi ho sviluppato ulteriormente la mia formazione sull’utilizzazione delle tecniche per la creazione di realtà virtuali. Assieme ai miei colleghi applico le tecniche 3D al mondo dei giochi destinati a realtà sociali come: la salute, l'educazione e l'architettura. Stiamo sviluppando un’app per gli smartphone, che consenta di  simulare gli effetti dell’epilessia con l’ausilio di un visore in cartone. Tutto è iniziato nel 2010, grazie a una sessione fotografica presso il World Expo di Shanghai. Ora stiamo sviluppando queste immagini per la app. Lavoro con tecnici specializzati in hardware e software, così come con  creativi professionisti (come me). A Eindhoven avviene di frequente che si formino squadre multidisciplinari come questa, destinate appunto a sviluppare prodotti e idee  innovative. A Bruxelles abbiamo vinto il 2°premio di un hackaton (un evento al quale partecipano, a vario titolo, esperti di diversi settori dell'informatica) in tema di salute.


 

La mia esperienza

Come esponente della cosiddetta generazione X ho vissuto anche periodi di disoccupazione. D’altra parte, questi momenti generano creatività e pensiero innovativo. Nel 1999 ho iniziato a lavorare come responsabile del team di progettazione grafica del quotidiano regionale del Brabant. Dal 2007 lavoro come libera professionista. 

Anche se non rientrava nella mio progetto imprenditoriale, ho svolto lavorato per la progettazione e promozione del brand di diverse aziende. Durante la crisi, questi lavori sono diminuite, di conseguenza sono tornata ad occuparmi di arte e giochi tecnologici, applicati allo sviluppo di prodotti innovativi che avessero un impatto sociale. Attualmente ho preso in affitto uno spazio in un centro commerciale. Oltre ad essere proprietaria di “INTERU_PSY” sono anche co-fondatore della Hyper spazio collettivo. E’ un network di Eindhoven capace di ispirare idee innovative, e che si interessa di Realtà Virtuale e di Realtà Aumentata. E’ una realtà poco strutturata e gerarchizzata; formiamo in tempi molto brevi delle squadre multidisciplinari che lavorano per realizzare dei progetti. Portiamo creatività e tecnologia nelle ‘hackatons’. I nostri progetti possono essere visti presso l’HyperSpace, durante la settimana Olandese del Design. 

 

 

Le mie abilità

Conosci i tuoi punti di forza e di debolezza. Sviluppa la curiosità e il desiderio di imparare. Quando si lavora in un team multidisciplinare composto da tecnici, professionisti che vengono dal mondo della cultura e uomini d'azienda bisogna amare le sfide che nascono dalle  differenti percezioni, competenze e atteggiamenti, abilità e atteggiamenti. Queste differenze generano armonia, impegno sociale, prodotti innovativi: questo è quanto abbiamo  sperimentato nell’ambito del lavoro svolto da INTERU_PSY e  Collettivo Hyper Spazio. Nel mese di settembre del 2015 inizieremo una campagna di crowd-funding per sviluppare l'app INTERU_PSY sull’epilessia. Grazie a quei fondi, i pre-ordini e le donazioni, porteremo a completamento la nostra epilessia-app; che potrà essere utilizzata da 400.000.000 persone in tutto il mondo. È possibile fare una donazione per questo progetto e visitare il nostro sito: Interu_psy.com.

 

Consigli e suggerimenti

1. E’ possibile utilizzare in modo produttivo le tecniche di Realtà Virtuale e Realtà aumentata anche per realizzare prodotti che abbiano una ricaduta sociale.

2. Formate un team interdisciplinare con tecnici software e hardware, creativi professionisti e uomini d'azienda. In questo modo il vostro lavoro può  svilupparsi a livello internazionale. 

3. E 'importante presentare le vostre idee su una  piattaforma europea e internazionale. Nell’ambito della salute, ci sono meet-up e hackatons interessanti a Bruxelles e Amsterdam. Seguiteli!  Se si utilizzano i social media che operano a livello internazionale, il vostro progetto può crescere rapidamente.

 

  • Default
  • Title
  • Random
load more hold SHIFT key to load all load all

Per accettare o rifiutare i cookies su questo sito, clicca su uno dei link seguenti